La Visita

COME SI SVOLGE LA PRIMA VISITA?

La prima visita consiste in un colloquio finalizzato alla valutazione dello stile di vita, delle abitudini alimentari abitualmente adottate dalla persona in esame, delle condizioni fisiologiche ed eventualmente di quelle patologiche, nonché la valutazione degli obiettivi da raggiungere e del percorso da intraprendere insieme, con un’introduzione all’educazione alimentare. Misurerò i parametri antropometrici individuali (peso, altezza e circonferenze) in modo da valutare il metabolismo basale e sulla base di queste informazioni svilupperò un programma alimentare personalizzato, compatibile con le reali esigenze e preferenze alimentari della persona, in modo da stabilire di volta in volta obiettivi realistici e di raggiungere risultati duraturi. Durante la prima visita valuterò inoltre i parametri presenti nelle analisi ematiche e delle urine, discutendo insieme eventuali disordini da migliorare. La durata della prima visita è di circa 1 ora.

Dopo 1 settimana consegnerò la dieta impostata secondo le necessità e le caratteristiche del soggetto, corredata da indicazioni nutrizionali e comportamentali di aiuto al programma intrapreso. A seconda dei casi consegnerò anche un diario alimentare da compilare quotidianamente, che verrà discusso insieme per identificare quali siano i punti deboli ed i comportamenti che involontariamente fanno fallire i buoni propositi.

QUANDO C’E’ BISOGNO DEI CONTROLLI?

Per valutare l’effetto dei cambiamenti e, anzi, per ottenere sempre migliori risultati, è necessario effettuare regolarmente un controllo. In quella sede, anche la dieta verrà ottimizzata. In base alle necessità, saranno richiesti, o proposti, controlli più o meno frequenti: quindicinali, mensili o bimestrali. I controlli servono ad ottenere un buon risultato fino ad arrivare al mantenimento. In base ai risultati ottenuti in termini di dimagrimento, benessere, valori sanguigni e prestazioni, aggiornerò regolarmente la dieta e la correggerò in modo da personalizzare il dimagrimento.

IL MANTENIMENTO

Il mantenimento, a seguito della dieta, è importantissimo ma spesso sottovalutato, soprattutto se il regime alimentare è studiato per dimagrire. Ecco perché, raggiunto il peso forma, è bene mantenere i contatti ed effettuare alcuni controlli di mantenimento che aiutano ad evitare di riprendere le vecchie abitudini alimentari e con esse il peso.

Alla fine della terapia alimentare il paziente avrà imparato a mangiare in modo giusto e sano, sarà indipendente e non necessiterà più dell’aiuto di un nutrizionista. Per il futuro, sarà sufficiente seguire le linee guida che avrà assimilato durante il percorso educativo alimentare in modo da non commettere gli errori che in passato sono stati alla base delle problematiche che l’hanno portato all’attenzione del nutrizionista.

2018 - Realizzato da Comunicazione Digitale

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi